Categorie
Uncategorized

Rituale di Venere

legamento planetario di venereLegamento planetario di Venere, legame di Venere, magia d’amore di Venere.

 Il rituale  d’amore planetario di Venere è una forma di ritualistica utilizzata da Agatha per i problemi d’amore.

La pratica esoterica compiuta è frutto di anni di studi e di sperimentazione, tendenzialmente nominata come legamento Planetario di Venere, sebbene il nome non sia che simbolico e non corrispondente a un’azione specifica delle tradizioni magiche. Da dove nasce quindi il nome “planetario di Venere” ? Con il tempo ciascun operatore trova e stabilisce il rituale migliore per ottenere un determinato effetto, per quanto riguarda il rituale di Venere si tratta per Agatha di un rituale la cui base cerimoniale comprende l’utilizzo del sigillo di Venere e dei suoi materiali. Al centro della ritualistica c’è Venere, pianeta legato al concetto di amore, chiamato anche “pianeta della piccola fortuna”. Il termine planetario sta ad indicare che l’intero rito ha Venere come fulcro, tuttavia la lavorazione si estende a tutti i giorni della settimana poichè il lavoro svolto in un solo giorno (giorno e ora dedicato a Venere) non è mai sufficiente. Agatha nel planetario di Venere mette in atto un cerimoniale a 360 gradi, omnicomprensivo quindi, che lavora ogni aspetto della vita di una coppia, dalla comunicazione all’attrazione sessuale.

Il termine planetario di Venere fu preso da un capace cerimoniere torinese che preparava e consacrava i materiali atti all’esecuzione. Spesso si trovano pentacoli e sigilli scorretti, così come molta confusione in queste pratiche miste, non è pertanto un rituale che Agatha esegue solo un giorno a settimana, ma un rito completo tra i più potenti atti a gestire le forse supreme che intervengono  in nostro aiuto. All’interno del planetario di Venere c’è chiaramente una componente energetica,o di canalizzazione, non è quindi sufficiente conoscere la disposizione delle candele, l’orario, e l’orazione per fare un rituale di Venere, è necessaria una forza individuale, l’iniziazione alla magia pratica e tutte le conoscenze per poter effettuare un rituale così complesso.

Il planetario di Venere consente un ritorno d’amore in circa due mesi di tempo, taluni riescono a cogliere significativi risultati la terza settimana di lavoro esoterico, altri debbono attendere qualche giorno in più. Naturalmente NON è un rito coercitivo o impositivo, le basi naturali devono consentire la lavorazione viceversa non si otterrà alcun risultato.

E’ Necessario fare una piccola precisazione, poichè qualche cliente mi ha fatto presente che in due siti vi è riportata una sorta di spiegazione errata del Planetario di Venere. Sentir parlare di legamento planetario di Venere da qualcuno che non sia un mio iniziato è piuttosto imbarazzante, poichè come spiegavo nell’articolo dedicato questo termine è un mio “brevetto” tanto per usare un termine che può farvi intendere cosa voglio dire.Tenete conto che il termine “magia planetaria” è un termine che racchiude tantissime ritualistiche, angeli planetari reggenti, segnature planetarie di erbe e olii e via discorrendo. La mia operazione è legata alla planetaria, ma non è una tipologia di rito che si conclude il venerdì nell’ora planetaria di Venere.

Di per se il Planetario di Venere non è certamente un legamento, ma entrando davvero nello specifico preferisco rassicurare i miei clienti circa il fatto che chiunque ne parli non ha avuto tali informazioni da me, state sereni. Entrando nel merito del planetario, bisogna comprendere realmente una cosa fondamentale: la Magia Salomonica, che io prendo come base, e che spiego anche nel mio blog, è una base per l’appunto, non è possibile seguire il cerimoniale salomonico esattamente per come è arrivato ai giorni nostri, perchè sarebbe poco incisiva, non funzionale. Come l’esoterismo insegna, i processi di evoluzione di un rituale possono portarlo a definirsi nel tempo, anche con diverse prove e diversi fallimenti.

Il rituale o legamento di Venere può essere pericoloso?

Dopo molti anni di pratica ho coniugato due forme di magia in un unico rituale, seguendo le basi salomoniche, la magia dell’energia attraverso la medianità e il cerimoniale adeguato, così facendo ho potuto portare i successi che mi vengono ogni giorno riconosciuti.  Dunque, non abbiate alcun timore, e fate bene a chiedere sempre spiegazioni dettagliate che un buon esoterista deve sapervi fornire, all’interno del Legamento Rituale di Venere che spesso utilizzo per i riavvicinamenti non esistono invocazioni o evocazioni demoniache, ne di spiriti infernali, ne di quant’altro possa risultare negativo, pericoloso e controproducente. I rituali che esegue Agatha non sono mai pericolosi, poichè non vanno a smuovere energie spiritiche pericolose di per se. E’ sempre l’intenzione di nuocere ad essere pericolosa, sono sempre le intenzioni..ricordatelo, tavolta vale più una buona intenzione che un rituale pulitissimo.

E’ logicamente impossibile che un rituale atto a riavvicinare due persone possa definirsi  tale senza l’ausilio di un cerimoniale adatto, viceversa qualsiasi forma di preghiera potrebbe facilmente risolvere una situazione. Il rituale di Venere prende come concezione il pianeta dell’amore, ovvero Venere stessa, e dedica come la tradizione necessita, il giorno di Venere per ampliare particolarmente le energie sentimentali tra due soggetti. Naturalmente si vede impossibile agire unicamente il venerdì, poichè quasi sempre all’interno della coppia in crisi concorrono più problematiche da risolvere, e non solo il sentimento. Per questo oltre al rituale di Venere è necessario agire con un comportamento adeguato durante l’evoluzione del rito.

Categorie
Uncategorized

Malocchio

Malocchio, come togliere il malocchio, come fare il malocchio, rimedi e sintomi del malocchio.malocchio

Partiamo dal concetto di base, cos’è il malocchio! Il malocchio deriva fortemente dalla parola stessa, che equivale a “guardare male con gli occhi”. Letteralmente quindi il malocchio come si fà? Semplicemente con uno sguardo cattivo e malvagio? Può essere sia sufficiente, ma la materia della magia oscura è talmente vasta da avere contaminazioni di ogni tipo. Molti di voi infatti confondono il malocchio con la fattura, ma tendenzialmente sono due aspetti diversi. Il malocchio non è sempre volontario, la fattura invece è una scelta ben precisa. Cambiano quindi i rimedi per il malocchio da quelli usati per disfare una brutta fattura.

Come si fa il malocchio?

Lo abbiamo parzialmente spiegato, qualora dentro la persona ci sia rabbia, odio, rancore, il solo sguardo unito ad una forza negativa intrinseca, può canalizzare nel soggetto guardato, una tale energia negativa da fargli del male. Insieme allo sguardo però, nella tradizione italiana e meridionale soprattutto, le “anziane” di paese che lanciavano il malocchio erano solite dire delle parole, che possono essere diverse tra loro ma dal concetto ben chiaro, si guarda male la persona per “maledirla”. Ecco come si fa il malocchio!

Quali sono i sintomi del malocchio?

Il malocchio ha sintomi generalmente simili a quelli della fattura, solo che non sono direzionati, si può incorrere in sfortune ricorrenti, nella perdita di denaro o di lavoro, nella difficoltà a relazionarsi agli altri, teoricamente chi sente il malocchio dentro se stesso si sente sfortunato, non compreso dagli altri, e spesso viene isolato dal suo stesso costrutto sociale, cosa ben peggiore della semplice perdita di autostima, è il giudizio esterno infatti. Essere giudicati jellatori, o porta sfortuna, può a lungo tempo dare molto fastidio alla persona, che suo malgrado, cerca di barcamenarsi nella quotidianità.

Come togliere il malocchio, quali sono i rimedi?

I rimedi del malocchio sono anzitutto una diagnosi corretta, scoprire se si ha il malocchio non sempre è semplice, ma è anche vero che ci sono moltissimi falsi positivi. Sappiamo esserci delle anziane di paese, che testano il soggetto con un piattino di acqua e delle gocce di olio. L’olio con il malocchio ricorre spesso, sia per essere eliminato, sia per essere scovato. A seconda della forma che l’olio prenderà una volta immesso nell’acqua, l’anziana comprende se la persona è stata colpita dal malocchio o meno. Penso che molti conoscano questa teoria, che pare strampalata ma che per tradizione è una delle più usate. Chiaramente ogni esoterista ha le sue tecniche, c’è chi controlla la foto, chi lo percepisce solo sentendo parlare la persona, chi facendo altre analisi.

Resta il problema di come togliere il malocchio.

Eliminare il malocchio non sarà un problema per chi  opera in questo settore, tuttavia il mio consiglio è sempre di prevenire. Esistono dei talismani, caricati opportunamente, che possono fare da “filtro”, respingendolo al mittente. Chiaramente se vi accorgete tardi di avere questo problema, l’unica cosa che si può fare è toglierlo, attraverso una purificazione e quindi eliminazione di ogni negatività, e in secondo luogo proteggere la persona da ricadute.

Hai paura di avere il malocchio? Consulta Agatha scrivendole dall’apposito form!

Categorie
Uncategorized

Maghi e Medium come comportarsi!

Cari tutti, ultimamente qualche assistita, cliente o amica sia, mi segnala nuovi metodi scorretti e truffaldini perpetuati da lestofanti.

Vi invito a fare estrema attenzione a chi a distanza di tempo, anche di mesi, vi ricontatta. Vengo  a conoscenza di persone contattate dopo aver chiesto una semplice analisi, con tanto di terzo grado su “quali rituali” hanno fatto eseguire e chiedendo esplicitamente i nomi dei colleghi per poi riferire che sono dei truffatori. Una vecchia storiella insegna che quando una persona ci avvicina per dirci qualcosa, dobbiamo sempre chiederci per quale motivo lo sta facendo. Il motivo nei casi di medium o maghi truffatori è presto detto, cercando di screditare l’operato di questo o quel collega, cercano di accalappiarsi la buona fede del consultante proponendo lavori costosi, o in ogni caso cercando di spingere promettendo risultati! Invito tutti coloro si sono trovati in questa situazione a non dare alcun ascolto a questi loschi figuri, attratti solo dal denaro, che difficilmente trovano clienti in altri modi. Questa è una delle tante tecniche utilizzate. Ad un vero mago infatti potrebbe interessare al limite se la persona ha eseguito lavori esoterici scoprendone la qualità e tipologia, non certo per avere i NOMI dei colleghi. ATTENZIONE poichè alcuni di questi medium/maghi registrano le conversazioni con i clienti per poterle riutilizzare a scopo di screditare il collega di turno. Allontanare queste mele marce dal cesto è un dovere di tutti, inutile lamentarsi poi di aver preso una sonora fregatura. In tanti anni di servizio moltissimi assistiti mi contattano per segnalarmi questo o quel tentativo di truffa, fatelo pure anche se non siete stati miei clienti, o fatelo con le forze dell’ordine, segnalando persone dal comportamento sospetto e chi cerca di violare la privacy vostra. Io come altri colleghi riceviamo quotidianamente un gran numero di richieste,, selezionarle tutte è difficile, ed in mezzo a queste molto spesso ci sono addirittura finti clienti, altri maghi (o meglio finti maghi, il vero operante esoterico non ne ha bisogno..) che riciclano le foto mandate dai clienti stessi per costruire un’identità il più verosimile possibile. Tutte queste mail, una volta riconosciute come fake (false, fasulle) devono essere segnalate alla postale, e quando possibile anche alla persona a cui sono state rubate foto e dati, è molto importante per un corretto andamento dell’intero settore esoterico. E’ veramente vergognoso che questi ciarlatani si comportino così a caccia di qualche euro in più, imparate  a riconoscerli prima di aver versato loro denaro. Nessun operatore che esercita seriamente ricontatta vecchi numeri con l’espediente della casualità per spillare centinaia di euro. Siete voi a dover contattare un mago e da li a decidere come comportarvi.

In tanti anni Agatha non si è MAI permessa di ricontattare un suo vecchio assistito per nessuna ragione al mondo, in rispetto della privacy e delle leggi sul trattamento dei dati. Queste persone tengono i vostri dati per mesi, anni forse, in attesa del momento giusto per riproporsi. Ricordo che per legge vigente ogni foto e contatto deve essere cancellato una volta terminato il proprio percorso rituale, trattenere materiale sensibile è pericoloso nonchè illegale. Chiedete il rispetto della vostra privacy!

Informatevi sempre! Un caro saluto

Categorie
Uncategorized

Magia Salomonica

Magia Salomonica cos’è?

Che tipo di rituali si fanno con la magia salomonica e da dove deriva?

Positiva o terribilmente negativa? Demoniaca o angelica? Bando alle stupidaggini e alle improvvisazioni di bassa lega, la magia salomonica è la madre della magia occidentale, sotto il nome salomonica si racchiudono centinaia di grimori, non è una ricetta di cucina, è una scuola di pensiero, uno studio anche pesante se vogliamo che deve essere fatto da ogni esperto di magia salomonica che si rispetti. La magia salomonica funziona, questo a prescindere dalle varie teorie, non è certamente l’unica forma di esoterismo ma sostenere il contrario è semplicemente da persone poco informate, così come sostenere che sia legata al male.

Un approfondimento sulla magia salomonica e sui rituali di magia salomonica o salomonici è doveroso, giacché Agatha prende le basi della sua operatività dallo studio di questa specifica tecnica. In realtà naturalmente chiunque approfondisca l’esoterismo come sapere e come ” scienza ” sa perfettamente che la magia salomonica, semplicisticamente nominata, sta alla base della moltitudine di operazioni esoteriche nate nei secoli successivi al medioevo (come la Wicca ad esempio). Basi come il cerchio magico, che vi spiegherò in un secondo articolo. Cos’è la magia salomonica ? La magia salomonica è efficace proprio perchè prende indubbiamente spunto dal celebre testo, Clavis Salomonis, da non confondere con la piccola chiave di Salomone, testo successivo, che è tutt’altra cosa. E’ doveroso per me parlare di spunto, perchè non è certamente questo l’unico riferimento. L magia salomonica è molto vicina alla magia angelica, ma se dovete fare la conta degli angeli previsti dalla catechesi e dall’istituzione cattolica, non troverete riscontro perchè qui parliamo di angeologia su base ebraica. Ricordo infatti, ai più devoti, che per la nostra chiesa anche pregare un angelo custode è sbagliato. Da qui si può comprendere come vengano distorte certe realtà e come, attraverso lo studio, si possa definire precisamente il campo d’azione della salomonica.

Libro di Salomone – La chiave di Salomone

La Chiave di Salomone o Clavis Salomonis è infatti un testo di magia medievale che è stato attribuito erroneamente pare al Re Salomone. Il testo risale al tardo medioevo, così come moltissimi grimori attribuiti a Salomone venivano scritti in questo periodo, spesse volte con la chiara influenza dei Sefer, libri ebraici che racchiudevano il sapere cabalistico e alchimistico (ebraico e arabo). C’è da dire che il sapere magico non è attribuibile ad uno a all’altro popolo, perchè ne nascerebbe una discussione complessa,in quanto è una forma di sapere “aggiunta” poco alla volta. La magia pratica è una forma di sperimentazione costante, un po’ come la scienza stessa, l’uomo tra cent’anni probabilmente sarà capace di scoprire altre galassie, ma di certo l’invenzione dell’elettricità sarà parte integrante di questa prossima scoperta, proprio per un concetto di consequenzialità. Difficile a dirsi ma semplice da pensare. Senza un primo approccio magico ed esoterico, nella fattura di amuleti e talismani nessuno saprebbe perchè scegliere una lega metallica anzichè il rame o l’oro, siamo dunque tutti pronipoti di un sapere antico.

Il re Salomone è il simbolo della magia occidentale, ci sono moltissimi testi a lui attribuiti, e trovare una certa coerenza è difficile, ci sono centinaia di grimori infatti, scritti ed elaborati da diversi maghi, per questo è molto complesso trovare un filo conduttore. Dei principali libri della magia salomonica troviamo il testamento salomonis alias testamento di Salomone che narra  il primo contatto di Salomone con gli spiriti ultraterreni. Un secondo libro “chiave di Salomone” e un terzo che spiega cosa si deve fare quando si entra in contatto con questi spiriti, classificandoli secondo una specifica gerarchia e funzionalità. Un ultimo testo importantissimo è il Lemegeton,vi è la classifica degli spiriti infernali. Secondo il concetto magico alcuni spiriti fanno parte di diversi settori operativi, nel Lemegeton si parla di funzionalità pratiche, attraverso questi spirito. Per esempio lo spirito che insegna a cercare un tesoro nascosto può essere letto in senso metaforico, non sarà un tesoro reale, non saranno monete d’oro, ma qualcosa di spirituale. Per la storia anche il lemegeton di Salomone può essere considerato molto importante, nonostante la vicinanza con la parte oscura della magia salomonica. Nella chiave di Salomone è descritto il sistema per accedere a realtà alternative.

La magia salomonica dunque si può ricondurre dunque al testo della Chiave di Salomone, esistono naturalmente diverse traduzioni, alcune molto diverse da altre. L’originale non era probabilmente un testo latino o in italiano volgare, del 1400/1500 come altri dicono. Anche se molti testi sono datati più avanti nel tempo, sappiamo che esiste un particolare testo manoscritto greco che risale al XV secolo e tale manoscritto è senza dubbio strettamente collegato.

Pentacoli – Pentacoli di Salomone – Pentacoli magici

La cosa più interessante contenuta nei manoscritti è senz’altro la prima visione dei pentacoli magici, pentacoli di Salomone che sono arrivati sino ai giorni nostri. Altra cosa è il sigillo di Salomone.

Ma cos’è il pentacolo? Il pentacolo magico è un pezzo di metallo, pergamena o carta, dipende da quale tipologia di pentacolo trattiamo, che racchiude delle iscrizioni magiche a loro volta spesso dentro una stella a cinque punte (da qui pentacolo, penta uguale cinque) . Portiamo ad esempio oltre i pentacoli di protezione facenti parte dei pentacoli planetari il più famoso : il pentacolo di Venere.

Il pentacolo di Venere viene utilizzato normalmente per l’amore, deve essere “fabbricato” da mani esperte, quindi da operatori esoterici che conoscano bene la magia salomonica, e si presenta in diverse versioni, sia con la stella a cinque punte che con la clessidra. Le iscrizioni presenti nel pentacolo di Venere, pentacolo planetario per eccellenza, sono i nomi degli spiriti legati  a venere.

Non pretendendo di annoiare nessuno con dettagli di traduzioni passate di mano in mano, veniamo al dunque nel discutere della grande Magia Salomonica. Nelle operazioni esoteriche a stretto contatto con il cliente assistito, è necessario concordare un “dizionario” esoterico di facile comprensione per tutti. Mi si potrebbe difatti chiedere su quale manoscritto precisamente si basa la mia operazione magica, o ancora se reputo corrette le trascrizioni delle edizioni mediterranee, ma cio’ significherebbe andare molto al di fuori del seminato, poichè la cosa che interessa maggiormente al cliente è riuscire ad ottenere un vantaggio da tali operazioni. Per quanto concerne i riti di magia salomonica per l’amore come il rituale di Venere spiego nel dettaglio in un altro articolo. Ciascuno è libero di scegliere la sua iniziazione esoterica, certamente il fatto di non aver studiato le basi vive della pratica esoterica non fa onore a nessuno, ma lasciamo pensare pur qualche stolto che esistano persone che con il solo pensiero della mente riescono a risolvere i problemi altrui… chi è disposto a credere a questo è probabilmente irrecuperabile. Si compie spesso l’errore di credere l’esoterismo molto lontano dalla ragione, così non è.

Categorie
Uncategorized

Tema natale

Tema natale, calcolo delle affinità di coppia.

Carta astrale, mappa astrale, transiti personalizzati.

Questi sono termini legati al mondo delle stelle, dello zodiaco e delle previsioni che osservando e studiando i moti dei pianeti si possono fare. Chiunque reputa che l’astrologia sia un gioco, sia l’app che ti dice come va il tuo oroscopo, o appunto lo stesso letto in qualche rivista di gossip, sbaglia alla grande. Un tema natale personalizzato, studiato sulla persona da chi queste cose le fa in modo professionale, analitico e preciso, è una vera e propria carta d’identità planetaria. Il tema natale, o carta natale, permette alla persona che lo richiede di sapere moltissime cose, che vanno dalla semplice predisposizione caratteriale, alla più complessa congiunzione che produce effetti visibili nel concreto delle nostre vite. Ci sono pianeti che influiscono, al pari della Luna, con indicazioni ben precise da parte dell’astrologia classica, così come dalle visioni più moderne come quelle della Morpurgo, grande astrologa del 900, o del famosissimo Ciro Discepolo. Attraverso lo studio di un tema natale personalizzato, e non fatto con qualche programmino free per l’analisi dei transiti, è possibile ricostruire addirittura un intero percorso di vita, dalla a alla z.

Il tema natale individuale o di coppia è uno strumento unico, ciascuno di noi dovrebbe averlo fatto almeno una volta nella vita, investendo in una ricerca seria e completa, nonchè professionale, che può aiutarci moltissimo a comprendere perchè accadono determinate cose, perchè altre non accadono, cosa potenzialmente possiamo fare, e quali sono i periodi. Detto così il tema natale sembra essere la chiave di lettura di tutto, ma attenzione perchè anzitutto serve davvero un ottimo professionista, e ce ne sono pochissimi, ma serve anche avere un intuito e una sensibilità particolari per non ridurre la interpretazione di un tema natale in semplici calcoli matematici.

Il tema natale e le rivoluzioni solari possono darci una traccia, ovvero una guida, ma non devono MAI essere prese come una condanna, perchè i pianeti creano i potenziali, sono cause, e le conseguenze vengono a seconda di come la persona agisce sotto l’influenza positiva o negativa.

I transiti astrali invece sono da considerarsi come delle piccole fotografie di un periodo ristretto del moto dei pianeti sopra la nostra testa, in riferimento al nostro planetario di nascita. Si possono richiedere transiti astrali per l’anno a venire, per 6 mesi, o per periodi più lunghi. Come saprete molti pianeti hanno un moto lento, impiegano anni per entrare e uscire da un segno, così come impiegano anni a rientrarci (e nel caso di Saturno per fortuna!). Avete mai sentito parlare di ” Saturno contro“? Si, il nome di quel film…esattamente. Saturno contro  è un pianeta molto ingombrante, ma c’è da dire che spesso non toglie e basta, ci aiuta a maturare di fronte ai problemi della vita e a migliorarci, per cui affrontare un transito di Saturno sulla Venere natale, o sul Sole, o ancora sull’ascendente, può risultare una pesante lezione di vita. Sia chiaro che c’è anche chi dalla vita non riuscirà a imparare mai niente, e anche questa particolarità l’astrologia ce la spiega dettagliatamente, chiarendo la posizione di Mercurio, i suoi aspetti, pro e contro, e altre specifiche.

Quali sono i pianeti da tenere maggiormente in considerazione nella lettura di un tema natale?

Ora, i pianeti hanno tutti una forte importanza, tuttavia ci sono degli elementi che devono essere considerati in modo prioritario. Un esempio classico di domande che vengono poste? “Agata, ma io sono una Vergine però non sono ne ordinata ne precisa, anzi, mi sento sempre tanto confusa! Come mai?” La risposta è data dai pianeti e dai loro aspetti. Questa persona sicuramente non avrà altri pianeti oltre al Sole (segno zodiacale principale)  in Vergine, con la massima probabilità avrà un ascendente come i pesci, o l’acquario. Ancora potrebbe avere un Nettuno, pianeta che se mal esposto porta anche poca lucidità e confusione, con degli aspetti negativi. E inoltre può avere delle componenti fortemente dinamiche nel tema natale, in Sagittario ad esempio. Ed ecco che la famosa Vergine precisina e razionale sparisce, perchè ci sono tutti gli altri pianeti che remano contro tale precisione.  Luna, Venere, Mercurio, Giove e gli aspetti Sole/Luna (come le quadrature o peggio le opposizioni di nascita) danno tanto materiale all’astrologo per definire una persona.

Voglio fare un esempio personale di come un tema natale possa aiutare, con un piccolo racconto. Anni addietro ebbi la fortuna di conoscere una bravissima astrologa, che mi propose la lettura del tema natale. Le spiegazioni accurate non riguardarono solo il passato, o il presente, ma il futuro, in modo dettagliato. I dettagli erano legati ad alcuni transiti, che ricordo ancora oggi, e che vedevano la mia Luna, in posizione dissonante con Urano. Stabilite le case di passaggio, l’astrologa professionista mi disse che con una buona certezza mi sarei ritrovata, a cavallo tra aprile e maggio, a vivere un grande dolore causato da una malattia, non mia ma di un familiare. Andando alla ricerca di ulteriori dettagli, tutti i transiti combaciavano, in riferimento alla figura materna. Sicchè nell’aprile dell’anno segnato, il transito arrivò a mostrare il suo potenziale negativo, proprio al centro del passaggio di Urano, il 25 aprile. La tragedia sfiorata comprendeva la malattia di mia madre, e come tutti quelli che hanno subito una perdita, o una malattia, si può facilmente intuire l’angoscia che prova. Nei giorni di grande subbuglio dati dalla notizia dei medici che vedevano mia madre spacciata, a seguito di aneurisma aortico, andai a prendere gli appunti dell’astrologa, e rilessi più volte i passaggi.

Da studentessa di astrologia, poichè ho l’umilità di definirmi tale in quanto la materia è esponenzialmente complessa, capii che non era una condanna, ma che il passaggio sarebbe stato mitigato da altri transiti, e che avrei dovuto mantenere viva la speranza di guarigione. Così le parole della mia astrologa mi diedero conforto, quando tutti pensavano al peggio, io sentivo di potermi affidare a quella lettura del mio tema natale e dei transiti astrali, e così dopo 40 giorni, mia madre fu dichiarata fuori pericolo ed uscì dal coma. Molti dei miei clienti sanno questa cosa, e non hanno mancato con segnali di affetto e di vicinanza, per cui ringrazio ancora oggi chi al tempo ha avuto la gentilezza di attendermi e di non prendersela per la mia assenza, ma il ringraziamento più grande lo devo all’astrologia, che da tempo oramai studio e che davvero risulta utilissima a molte persone e per molti percorsi di vita. Qualche mia cliente mi dice di tanto in tanto che ha avuto più sollievo da una di queste letture, che non da anni di psicoanalisi, io ritengo siano due materie molto diverse, ma sempre di percorsi di vita parliamo, per cui con grande entusiasmo consiglio a tutti voi di farvi leggere da una brava professionista, come la mia, un tema astrale e i transiti che indichino quale percorso per voi è previsto. Bisogna poi avere l’intelligenza per scindere cio’ che arriva di certo, da cio’ che è solo potenziale, perchè non esiste nulla al mondo, a parte la morte, che non possa essere cambiato.

Qualora volesse fare un tema natale con il mio studio trovate le indicazioni nella pagina delle tariffe, i tempi non sono immediati come per un giro di carte, lo studio prevede ore e ore di analisi e di calcoli, e lunghi colloqui, ma tutto è possibile, quindi richiedetelo nel form di contatto specificando sempre data e orario di nascita, nonchè provincia di nascita.

Categorie
Uncategorized

Rituale per vendere una casa

Rituale per vendere una casa, o un terreno, incantesimi per vendere casa velocemente.

Rituali magici per vendere immobili funzionano davvero? Riti per vendere campi e terreni possono funzionare?

Testimonianze raccolte da Agatha per incantesimi propiziatori e rituale per vendere una casa.

Pubblico volentieri per gentile concessione del cliente Antonio di Roma, la sua testimonianza così come mi è arrivata in posta, questo è uno degli esempi di rituali per la vendita di case e immobili che faccio da anni, ultimamente c’è l’aggravante di un mercato stanco e in forte crisi, cio’ nonostante con l’energia giusta e un po’ di fortuna è ancora possibile vendere la propria casa grazie ai riti di vendita dello Studio Giove.

Testimonianza Rito di Giove e Venere per la vendita di una abitazione privata.

Antonio (roma)

Ciao Agatha, finalmente è arrivata la persona giusta. Non ti dico che botta di fortuna, sai che avevamo messo in vendita tutte e due le case sperando di venderne una delle due, io avevo paura che fossero interessati per l’appartamento più piccolo di mamma quello di via V***** invece colpo di scena lunedì la signora dell’agenzia ci ha chiamati.. Ti ricordi quella famiglia con lui architetto e lei che lavora in comune? Me li avevi guardati e dicevi che potevano essere interessati ma con un cambiamento..io ho pensato sinceramente che non poteva essere che mettevamo apposto la casa perchè soldi non ce ne sono….invece è fatta! Avevi ragione tu Agatha. La prendono loro, sono entusiasti, lui ci vuole fare lo studio dove io tenevo gli archivi, dice che buttà giù la parete e fa un open space…Posso dire che facciano quello che vogliono, spazio ce n’è! Stasera firmiamo il preliminare, la caparra ce la danno al 10% e il prezzo è rimasto quello che avevamo deciso insieme. Certo, mi fossi mosso a farti fare il rituale per vendere casa un anno fa l’avrei venduta magari per qualche migliaia di euro in più ma vedendo come stanno le cose nel mercato immobiliare non posso che dirti grazie, grazie e ancora grazie, da parte di entrambi. Chissà che adesso anche lei si convinca che la magia esiste…ma ho visto che è andata a rimettersi il talismano che mi hai mandato..eheh. Non mi dimenticherò di questo lavoro, non so come hai fatto ma sei unica Agatha e spero di continuare ad averti come guida. Ti farò sapere quando fissiamo la compravendita dal notaio (avevi ragione anche su quello, l’agenzia l’ha cambiato..) e se vieni a Roma sei nostra ospite,davvero! Un abbraccio, Antonio

 

Categorie
Uncategorized

Astrologia esoterica

Astrologia esoterica, a cosa serve? Che corrispondenze ci sono tra il mestiere dell’astrologo e quello dell’esoterista?

Non parleremo nello specifico dell’astrologia esoterica di A. Baley o di concetti di esoterismo alti rispetto alla pratica magica a cui siamo interessati, parleremo invece della funzione dell’astrologia nella magia e nella ritualistica. La figura dell’esoterista può fondersi con quella dell’astrologo? O viceversa è più corretto?

E’ necessario fare un distinguo, l‘esoterista è l’operatore esperto che mette in opra azioni magiche volte a modificare cio’ che risulta problematico per una persona, sia esso l’amore, la socialità, il lavoro e altro. L’astrologo, o l’astrologa per par condicio, è una figura esperta nella lettura degli astri, in relazione all’individuo, lettura che comprende moltissimi aspetti e che fotografa la potenzialità degli accadimenti. In che modo quindi le due cose sono correlate? Da una parte abbiamo l’osservatore, dall’altra l’esecutore. Consideriamo quindi due figure distanti tra loro, con unica relazione lo scambio di informazione. Nulla vieta all’astrologo di appassionarsi d’esoterismo, seguire dunque un percorso iniziatico ed operare rituale, così come nulla lo vieta al Medium, figura che può mettersi in contatto con l’altra dimensione, o al cartomante, ma di per se tutte queste specifiche figure esulano dal concetto di esoterista, o di ritualista.

Scendendo nel dettaglio, l’astrologia è di grande aiuto poichè, se compiuta da professionisti e studiosi di ottimo livello, ci da una visione completa e dettagliata non solo di cio’ che accade, ma anche dei tempi (legati dunque ai transiti)  e ci avvisa dei periodi migliori o peggiori per poter raggiungere un risultato.

Per la mia esperienza di esoterista, con basiche conoscenze dell’astrologia, materia enorme, difficilmente l’astrologo/a diventa operatore, poichè sono due materie con nature differenti, anzi, diciamo pure che lo studioso di astrologia comprende le potenzialità di alcuni transiti ostili nella loro superiorità rispetto al volere individuale, e li accetta così come sono.

Nella mia personale visione dell’astrologia non è da leggere un transito pari ad una condanna, ogni pianeta, in relazione ai nostri pianeti radix, agisce con una forma di condizionamento potenziale, non sempre è detto che a un passaggio ostile di Saturno sulla Venere natale si ha una separazione, così come non è detto che una buona congiunzione porti necessariamente denaro, dipenderà molto dalla persona, e da cio’ che fa per modificare la sua vita. Nemmeno le carte sono una condanna, sono tutti spunti di riflessione che dovrebbero aiutarci nel trovare la miglior strada.

In pochi casi, qualora sia chiarissima la posizione contraria delle stelle, non è il caso di agire esotericamente, per queste motivazioni sarebbe davvero l’ideale prima di eseguire un qualsiasi rituale fare un approfondimento attraverso l’astrologia di tutto cio’ che è e che ci circonda.

Io vi invito quindi almeno una volta nella vita a far eseguire un buon tema natale, un tema che non può svolgersi in colloqui di qualche decina di minuti, ma che deve necessariamente prevedere molte ore di lavoro. Ne parlerò in un articolo specifico, per darvi ogni informazione necessaria. Infine quindi riassumendo i concetti esposti, ricordo a voi tutti che il miglior approccio all’astrologia è nell’indagine iniziale, non nel lavoro rituale, gli astrologi più seri e riconosciuti infatti sono distanti dalle ritualistiche e compiono il loro utilissimo lavoro solo in fasi pre-rituali.

 

Categorie
Uncategorized

Analisi esoterica

Analisi esoterica o consulto esoterico?

Cosa scegliere quando ci si presenta ad un operatore esoterico?

Scrivo questo post per spiegare la differenza che corre tra un consulto approfondito e una semplice analisi esoterica. Chi, come Agatha, svolge sia i rituali che i consulti on line o al telefono deve necessariamente rivolgersi con chiarezza alla sua utenza. Molte sono le persone che non necessitano di un rito, per motivazioni diversificate, ma che si approcciano comunque al mondo esoterico con curiosità ed interesse. Spieghiamo quindi la differenza tra consulto e analisi esoterica.

Il consulto esoterico:

comprende diverse metodologie, quali le carte, l’astrologia, l’indagine su foto, la sensitività etc etc Il consulto non è per Agatha buttare al tavolo poche carte e leggerne il significato, ma significa contestualizzare nella sua completezza la vita della persona, il passato, presente e le potenzialità future, i rapporti della stessa e le evoluzioni della sua vita. Un consulto approfondito ha un grande valore perchè può essere una guida in un momento difficile, così come una risposta che da soli non riusciamo a darci. Prenotare un consulto con Agatha è possibile attraverso il form di contatti specificando la propria data di nascita, compreso l’orario e il luogo di nascita qualora il consulto preveda anche l’astrologia, una foto recente e le domande poste. Potrai consultare la sezione servizi e tariffe per capire quale sia la scelta migliore per le tue necessità.

L’analisi esoterica:

per analisi esoterica si intende quella formula semplificata atta a comprendere se la persona richiedente un rituale ha le caratteristiche necessarie al rituale stesso, serve inoltre per valutare la potenzialità di riuscita positiva di un rituale, e a definire esattamente un programma che resterà poi come base per l’intero iter ritualistico. L’analisi esoterica che molti operatori offrono gratuitamente nn equivale ad un consulto, viene offerta gratuitamente dai più solamente perchè i furbetti credono di accaparrarsi con forti condizionamenti e giochi psicologici un cliente. Agatha sconsiglia in casi complessi, già lavorati da altri o dubbi di eseguire solo l’analisi per il rituale, è sempre opportuno porsi con spirito aperto e curioso oltre che analitico prima di iniziare un rituale, pertanto a coloro i quali richiedono compulsivamente analisi gratis solo per evitare di pagare, giustamente, una consultazione seria e professionale, Agatha non darà ascolto.

Un consulto astrologico prevede una quantità di lavoro davvero molto ampia, Agatha che da sempre vuole essere trasparente e concreta con i suoi clienti, ed è amata per questo, non è una astrologa professionista, come taluni vantano di essere senza però possederne il titolo, ma conosce per studio personale le basi dell’astrologia applicate alla ritualistica salomonica, basi necessarie ad individuare periodi positivi e negativi, transiti ostili o favorevoli

La precisione, l’empatia e la sensibilità che contraddistinguono Agatha da sempre sono qualità obbligate per chi fa questo lavoro, una mente chiusa, monotematica e che ha condotto pochissimi se non nulli studi, non può essere all’altezza di eseguire correttamente rituali complessi come le legature d’amore. Affidatevi sempre al meglio!